Nono giorno con Patanjali

Dopo aver sviscerato il concetto di ishvara pranidhana con i sutra precedenti, andremo ora ad affrontare gli ostacoli che si incontrano sul percorso e le eventuali possibilità per affrontarli. SAMADHI PADA – SUTRA 30,31,32,33 ”Vyadhi-styana-samsaya-pramadalasyavirati-bhranti-dharsanalabdhabhumi-katvanavasthitavani citta-viksepas te ‘ntarayah” – malattia, apatia, dubbio, negligenza, indolenza, inclinazioni mondane, illusione, non attingimento di uno stadio, instabilità, questi determinano la distrazione e ne costituiscono gli ostacoli. Gli ostacoli menzionati sopra appartengono ad una tipologia di individuo che non riesce a focalizzare il risultato finale da raggiungere, oppure é costantemente agganciato all’esterno. Nella disciplina dello yoga l’interiorizzazione richiesta é molto difficile perché necessita di vari fattori, Continue Reading →

Ardha Kurmasana

“Assidersi in modo equilibrato, comprimendo l’ano con le due caviglie poste in ordine inverso: quelli che conoscono lo Yoga sanno che questo è il kurmasana (posizione della tartaruga).”   H.Y.P. I,22 Inoltre, nell’HathaYoga Pradipika si dice quanto: “Il testo descrive una posizione seduta coi glutei appoggiati sui talloni, come nella più nota vajrasana, ma con le caviglie incrociate. Oggi è generalemente chiamata con questo nome una posizione di allungamento in avanti in cui, a differenza di Paschimottanasana, si tengono le braccia infilate sotto le gambe.” Ardha Kurmasana si differenzia dalla posizione classica Kurmasana o posizione della tartaruga solo per la posizione delle gambe, le Continue Reading →

Bhujangasana

  “Porre il corpo, dall’ombelico fino alle dita dei piedi, sul pavimento, porre le mani a terra, sollevare la testa come un serpente. Questa è chiamata la posizione del Serpente. Aumenta costantemente il calore del corpo, distrugge tutte le malattie, e con la sua pratica si risveglia la Dea Serpentina.” Gheranda Samhita II, 42-43 La posizione del cobra ha un effetto brahmanico per via della stimolazione del sistema nervoso orto simpatico. Viene detta anche posizione del cobra per via del sollevamento della testa e del tronco che si innalzano dal pavimento come un cobra. Nell’esecuzione di questo asana c’è una Continue Reading →