Padahastasana

Padahastasana o “posizione delle mani ai piedi”. Di questo asana esistono diverse varianti, così come sono diverse le modalità per raggiungerla. La costante per ottenere una esecuzione comoda e stabile è il mantenimento di mulabhanda, grazie a questa chiusura è possibile avere un addome tonico con una naturale suzione verso l’alto. Solo in questo modo sarà possibile avvicinare il bacino alle gambe senza stiramenti della muscolatura posteriore. Il busto si abbandonerà in avanti e le mani verranno poste sotto le piante dei piedi. In una prima fase la posizione sarà tonica e quindi richiederà il supporto della muscolatura interessata, soprattutto posteriore dorsale e  Continue Reading →

Utkatasana

Utkatasana o “posizione instabile”, qualcuno di voi può conoscerla anche come “posizione della seggiola”. E’ una posizione in piedi che viene descritta nella Gheranda Samhita (II, 27) “Sostenendosi sugli alluci, si sollevino i talloni e si appoggi su questi l’ano. Questo è noto come utkatasana.” Nell’H.P. (II, 26) viene semplicemente indicata come asana adatto alla pratica di basti karman. In questo articolo andremo ad analizzare l’esecuzione di B.K.S. Iyengar, di seguito le indicazioni a tal proposito: Gambe larghe quanto le anche e ginocchia in linea con il bacino, durante la fase statica bisogna fare attenzione a questo aspetto perché si potrebbe Continue Reading →

Janu Sirshasana

  Detta anche Posizione della testa al ginocchio. Questo asana viene considerato una variante di paschimottanasana e per tale motivo può essere praticata precedentemente ad essa come posizione preparatoria. Il praticante, oltre ad effettuare una flessione in avanti del busto, effettua anche una leggera rotazione del busto sulla gamba allungata in avanti. Sul piano psico-fisico e sulle controindicazioni possiamo vedere quanto indicato nell’articolo Paschimottanasana. Ma ora andiamo nel dettaglio cosa fare per assumere janu sirshasana: Sedersi con le gambe allungate e leggermente divaricate, successivamente flettere la gamba sinistra e portare la pianta del piede a contatto con l’intero coscia. Posizionare ambedue le mani Continue Reading →