Naman Pranamasana

Naman Pranamasana o “posizione dell’inchino”. Tratta dal libro di Swami Satyananda tale posizione può essere vista come un asana che permette a tutti i praticanti di entrare in contatto con il chakra più alto, bindu visarga o sahasrara chakra. Si parte da vajrasana per poi evolvere afferrando la parte inferiore dei polpacci con le mani corrispondenti, i pollici devono essere rivolti verso l’alto. Nella fase espiratoria portare la fronte a terra davanti alle ginocchia. Durante l’assunzione della posizione finale le braccia devono rimanere a servizio del movimento del busto e non devono mai staccarsi dai polpacci. Inspirando sollevare il bacino Continue Reading →

Viparita Karani

Viparita Karani o “atto del capovolgersi”. Questo asana fa parte delle posizioni capovolte poiché l’ombelico è più alto del palato. Si parte dalla posizione supina per poi evolvere piano piano nella posizione finale, la quale lascia libero il collo grazie alla posizione del busto a 45 gradi. Vediamo nel H.Y.P. come viene descritto (III, 78-82) : “Esiste un eccelso sistema che inganna la bocca del Sole: esso non può essere appreso neppure da milioni di testi sacri, ma solo all’insegnamento del maestro. Per colui che ha l’ombelico in posizione superiore e il palato in quella inferiore, il Sole è in Continue Reading →