Ardha Kurmasana

Ardha Kurmasana si differenzia dalla posizione classica Kurmasana solo per la posizione delle gambe, le quali saranno flesse con i piedi poggiati a terra. Gli effetti generali saranno identici tra le due poiché nella posizione di massimo piegamento in avanti la distensione della parte posteriore non subirà variazioni, anzi verrà agevolata dalla posizione delle gambe le quali permetteranno al bacino di ruotare con più facilità. Il piegamento in avanti verrà agevolato dal l’espirazione e dalla spinta del busto in avanti. Grazie a quest’ultima la parte dorsale sarà oggetto di scioglimento nonché di mobilità. Per assumere Ardha Kurmasana  bisogna assumere una posizione seduta, curando gli appoggi degli ischi sul tappetino, i piedi sono posti davanti al pube distanti tra di loro. Le mani sono posizionate sugli stinchi, espirando adagiare il busto sulle cosce mentre le mani scivoleranno verso i piedi per accomodare il movimento di discesa. Una volta raggiunto la posizione consona al proprio corpo rilassare completamente la muscolatura posteriore ed abbandonare la testa in avanti. In questa fase le mani varieranno la loro posizione spostandosi sotto le ginocchia con i palmi verso il pavimento, le braccia saranno allungate lateralmente fino a portare i gomiti sotto le ginocchia.

La staticità deve essere accompagnata da respirazioni profonde che andranno ad agire sul plesso solare e sullo stiramento della parte posteriore.

Per ritornare nella posizione iniziale inspirando scivolare in avanti con la fronte e portare il busto eretto. In questa fase bisogna fare tesoro dell’esperienza vissuta lasciandosi invadere dalle sensazioni.

Lascia un commento