Gomukhasana

La posizione di Gomukhasana fa parte delle posizioni classiche sedute, la sua esecuzione viene indicata nella Gheranda Samhita (II,20) e nell’Hathayoga Pradipika (I,20). In questo ultimo testo viene precisato esattamente come devono essere posizionate le gambe per ottenere l’aspetto del “muso di vacca”. Durante l’esecuzione di questo asana: la schiena rimane naturalmente dritta le spalle e la parte dorsale acquistano grande flessibilità il torace viene sollecitato in apertura la muscolatura delle gambe viene allungata (per tale motivazione viene utilizzata per alleviare i crampi in questa parte specifica del corpo) Al fine di prendere la giusta posizione delle gambe é consigliabile sovrapporle partendo Continue Reading →

Saithalyasana

Si parte dalla posizione seduta con le gambe allungate. Piegare il ginocchio destro portando la pianta del piede all’interno della coscia sinistra, successivamente piegare l’altro ginocchio portando il tallone verso l’esterno al lato del gluteo sinistro. Arrivati a questo punto suggerisco sempre di effettuare dei movimenti di antero e retroversione mantenendo il busto in asse; in questo modo riusciamo a vivere un pò di più l’appoggio degli ischi al pavimento avviandoci, così, verso una posizione comoda e stabile. Nell’espiro ruotare il busto verso destra posizionando le mani ai lati del ginocchio corrispondente, fare dei movimenti di antero e retroversione mentre Continue Reading →

Hasta Karana – Gli otto movimenti della colonna vertebrale

Una pratica semplice e veloce, che possiamo mettere in atto la mattina prima di uscire di casa oppure la sera al rientro, riguarda gli otto movimenti della colonna vertebrale o hasta karana. Molto utile anche a tutti coloro che si approcciano per le prime volte a questa disciplina oppure ricominciano a contattare il proprio corpo dopo un lungo periodo di pausa. Sostanzialmente si tratta di una sequenza in piedi nella quale si susseguono tutti i movimenti che può assumere la nostra colonna mantenendo sempre una compensazione tra uno e l’altro. Le gambe rimangono attive durante tutta la durata perché fungono da Continue Reading →