Gomukhasana

La posizione di Gomukhasana fa parte delle posizioni classiche sedute, la sua esecuzione viene indicata nella Gheranda Samhita (II,20) e nell’Hathayoga Pradipika (I,20). In questo ultimo testo viene precisato esattamente come devono essere posizionate le gambe per ottenere l’aspetto del “muso di vacca”. Durante l’esecuzione di questo asana: la schiena rimane naturalmente dritta le spalle e la parte dorsale acquistano grande flessibilità il torace viene sollecitato in apertura la muscolatura delle gambe viene allungata (per tale motivazione viene utilizzata per alleviare i crampi in questa parte specifica del corpo) Al fine di prendere la giusta posizione delle gambe é consigliabile Continue Reading →

Matsyendrasana

“Il matsyendrasana (postura di Matsyendra) è l’arma che distrugge una quantità di malattie terribili; grazie alla sua continua pratica, esso ravviva il fuoco gastrico degli uomini, permette il risveglio della kundalini e la stabilità di candra. Candra (lett. Luna) sta qui per il nettare lunare, cioè l’ambrosia, l’amrta, che stilla dal sommo del capo, di cui si è discusso nell’introduzione (cfr. supra, pp 12-13)  Svatmarana colloca la sorgente del sacro fluido nella regione palatale. E’ da qui che esso stilla incessantemente per poi essere bruciato dal fuoco del manipura-chakra. Grazie a questo asana, il fluido viene stabilizzato, bloccato; se ne Continue Reading →

Paschimottanasana

Paschimottanasana è una posizione molto importante per questa disciplina tant’è che viene descritta nell’Hatha Yoga Pradipika (I, 28-29), nella Gheranda Samhita (II, 26) e nella Shiva Samhita (III, 92/94), anche se con nomi diversi. Appartenendo alla famiglia delle posizioni di flessione tutti i suoi benefici sono legati a questa tipologia di asana e sono visionabili nel paragrafo ‘Introduzione Posizioni di Flessione’. L’etimologia della parola deriva da paschima, che significa ovest e da uttan che può essere tradotto in estensione o allungamento. Quindi, paschimottanasana può essere tradotto come allungamento della parte posteriore, della parte ovest; un’altra interpretazione potrebbe essere legata al Continue Reading →