Utkatasana

Utkatasana o “posizione instabile”, qualcuno di voi può conoscerla anche come “posizione della seggiola”. E’ una posizione in piedi che viene descritta nella Gheranda Samhita (II, 27) “Sostenendosi sugli alluci, si sollevino i talloni e si appoggi su questi l’ano. Questo è noto come utkatasana.” Nell’H.P. viene semplicemente indicata come asana adatto alla pratica di basti karman. In questo articolo andremo ad analizzare l’esecuzione di B.K.S. Iyengar, di seguito le indicazioni a tal proposito: Gambe larghe quanto le anche e ginocchia in linea con il bacino, durante la fase statica bisogna fare attenzione a questo aspetto perché si potrebbe variare, in ampiezza Continue Reading →

Trikonasana

Trikonasana è per eccellenza l’asana che rispecchia il concetto di triangolo nello yoga. Molti insegnanti di grande fama hanno inserito nei loro libri questa posizione spiegando nella maniera più dettagliata i vari passaggi nell’esecuzione, oltre agli effetti benefici. A.V. Lysebeth inizia ponendo l’accento sulle tempistiche di esecuzione della posizione; difatti ci indica che Trikonasana può essere utilizzata come posizione di preparazione (inserita dopo il saluto al sole), oppure  come posizione che integra altre posizioni (da inserire dopo una torsione). Oltre al momento in cui viene svolto l’asana c’é una differenza consistente anche nella respirazione poiché, nel primo caso, attraverso la Continue Reading →

Garudasana

Garuda vuol dire aquila, da qui la ‘Posizione dell’aquila’. In questa posizione c’è necessità di mantenere l’equilibrio nella staticità. Ovviamente si possono applicare delle varianti che permettono di privilegiare gli effetti dell’asana stesso a discapito, diciamo così, della posizione originale.. ma sappiamo che può andar bene lo stesso! Quando si assume la posizione dell’aquila c’è un grande lavoro di scioglimento delle spalle, mentre alle gambe ed alle caviglie viene richiesta una grande forza e tonicità per permettere alla parte superiore di ergere. Muladhara chakra è maggiormente stimolato nell’esecuzione di garudasana per via di quanto suddetto; il mantenimento della tonicità del pavimento pelvico stimola, per Continue Reading →