Bhujangasana

  “Porre il corpo, dall’ombelico fino alle dita dei piedi, sul pavimento, porre le mani a terra, sollevare la testa come un serpente. Questa è chiamata la posizione del Serpente. Aumenta costantemente il calore del corpo, distrugge tutte le malattie, e con la sua pratica si risveglia la Dea Serpentina.” Gheranda Samhita II, 42-43 La posizione del cobra ha un effetto brahmanico per via della stimolazione del sistema nervoso orto simpatico. Viene detta anche posizione del cobra per via del sollevamento della testa e del tronco che si innalzano dal pavimento come un cobra. Nell’esecuzione di questo asana c’è una Continue Reading →

Ardha Matsyendrasana

“Il matsyendrasana (postura di Matsyendra) è l’arma che distrugge una quantità di malattie terribili; grazie alla sua continua pratica, esso ravviva il fuoco gastrico degli uomini, permette il risveglio della kundalini e la stabilità di candra. Candra (lett. Luna) sta qui per il nettare lunare, cioè l’ambrosia, l’amrta, che stilla dal sommo del capo, di cui si è discusso nell’introduzione (cfr. supra, pp 12-13)  Svatmarana colloca la sorgente del sacro fluido nella regione palatale. E’ da qui che esso stilla incessantemente per poi essere bruciato dal fuoco del manipura-chakra. Grazie a questo asana, il fluido viene stabilizzato, bloccato; se ne impedisce il fluire e grazie a Continue Reading →

La Gheranda Samhita

Penso succeda a tutti rispolverare oggetti che hanno cambiato il proprio percorso nella vita.. in questo periodo di intense attività ho sentito la necessità di riavvicinarmi ai concetti base di questa disciplina per ritrovare quella serenità mentale che sento di avere un pò perso. Contrariamente alla visione occidentale ho la certezza che la vita è come una ruota, prima o poi tutto ritorna al punto di partenza! Ad esempio io dopo anni di studio ho accantonato i libri per dedicarmi alla pratica sul corpo, ora sento nuovamente il bisogno di ritornare a meditare su quei concetti che solo i testi Continue Reading →