Vrksasana

Indicata nella Gheranda Samhita (II, 36) e dal sanscrito Vrksa che vuol dire albero, è un asana di grande valore simbolico perché indica la necessità di piantare le radici profonde nel terreno per elevarsi verso l’alto. L’esecuzione prevede una grande tonicità dei muscoli della gamba di appoggio la quale dovrà rimanere tesa per tutta l’esecuzione. La colonna vertebrale è eretta ed il bacino è frontale ed in retroversione mentre la gamba opposta si solleva per portare la pianta del piede corrispondente all’interno della gamba di appoggio. Anche se il testo suddetto non lo indica, per dare la possibilità a tutti di poterla vivere, la posizione della Continue Reading →

Uddiyana Bandha

  Questo è un bandha molto interessante perché coinvolge tutto l’addome attraverso un movimento di suzione che massaggia tutti gli organi presenti in questa zona. La parola uddiyana significa portare verso l’alto o elevare, e proprio questo deve essere fatto per mettere in pratica tutti i suoi benefici. Ovviamente non possiamo pensare di riuscire ad eseguirlo correttamente la prima volta perché si tratta di una pratica avanzata che richiede del tempo per essere metabolizzata. Può essere eseguito nella posizione seduta oppure in piedi, ci sono anche dei movimenti che lo introducono nella posizione supina… Io penso che chiunque si avvicini a questa pratica, principiante o Continue Reading →

Paschimottanasana

Paschimottanasana è una posizione molto importante per questa disciplina tant’è che viene descritta nell’Hatha Yoga Pradipika (I, 28-29), nella Gheranda Samhita (II, 26) e nella Shiva Samhita (III, 92/94), anche se con nomi diversi. “Stese le due gambe dritte al suolo, distendendo le braccia per afferrare i due alluci, si rimanga con la fronte posta sulle ginocchia. Questo è detto Paschimattana asana”. H.Y.P. – I, 28-29 “Si distendano sul suolo le gambe, dritte come un bastone, la fronte china tra le ginocchia e, con le mani, si afferrino energeticamente i piedi. Questo è paschimottanasana”. Gheranda Samhita – II, 26 “Distendi entrambe Continue Reading →